La storia

L'immutabile modernità di un marchio secolare

Il fondatore di Floris, Juan Famenias Floris, salpato da Minorca, sua isola nativa, sbarcò in Inghilterra in cerca di fortuna. Nel 1730, poco dopo il suo arrivo, ebbe l'originale idea di aprire un negozio di parrucchiere da uomo al n. 89 di Jermyn Street, nell'elegante quartiere St. James di Londra.

Qui, grazie alle conoscenze acquisite precedentemente a Montpellier e ad uno straordinario intuito, cominciò a creare fragranze particolarissime con ricette gelosamente mantenute segrete e riservate solo ai migliori clienti. Ben presto i profumi Floris raggiunsero una sorprendente notorietà tra il bel mondo femminile e maschile.

Il negozio di barbiere si trasformò progressivamente in un elegante scenario per la proposizione di fragranze e ricercati accessori: stupendi pettini fatti a mano venivano importati da Minorca, pennelli da barba, spilloni per capelli, spazzolini da denti, pettini a denti fini, coramelle (strisce di pelle per affilare i rasoi) venivano prodotti direttamente nel laboratorio annesso al negozio.

Jermyn Street rappresentava l'epicentro degli interessi dei gentlemen del 18° secolo. Vicina alla Corte Reale di St. James e nel cuore della "terra dei club" rappresentava il quartiere ideale perchè facoltosi gentiluomini inglesi vi stabilissero il loro domicilio londinese. In tale via ebbero dimora, tra gli altri, il Duca di Marlborough, il poeta Thomas Gray e Sir Thomas Lawrence. Dopo l'acquisto di entrambi gli edifici a lato del n°89, Floris iniziò anche a fornire alloggio ad alcuni di questi personaggi. La proverbiale discreta ospitalità fornita a ben noti protagonisti dell'epoca contribuì non poco ad incrementare la fama dei prodotti Floris.

Nel 1820, come riportato da un documento ancora conservato, Floris venne insignito ufficialmente per la prima volta di un Royal Warrant da parte di Sua Altezza Reale il Re Giorgio IV che già precedentemente, nel 1800, come Principe di Galles e nel 1814 come Principe Reggente, aveva concesso due riconoscimenti non ufficiali alla J. Floris LTD. Da allora Floris si è guadagnato ben 17 Royal Warrant. Questi ed altri documenti, insieme ad una ricca collezione di pezzi antichi e preziosi fanno oggi parte di una importante collezione custodita nel museo privato Floris, situato dietro il negozio di Jermyn Street. Il negozio londinese è arredato con i mobili originali in mogano spagnolo acquistati alla Grande Esposizione del 1851, che conferiscono quella calda, accogliente ed indimenticabile atmosfera, fatta anche di pavimenti scricchiolanti e di commesse in divisa quasi a conferma della storia di una azienda oggi diretta dall'ottava generazione di discendenti del suo Fondatore.